La delegazione bulgara della Hebros in visita alla Canottieri Limite

Questa domenica in visita alla Canottieri Limite dalla Bulgaria Ivan Popov, General Manager della SK Hebros di Plovdiv. Si incontrano di nuovo le due società dopo il gemellaggio del 9 marzo 2019 e la vacanza in Bulgaria di una parte della squadra per condividere sport e scambio culturale a fine agosto. Questa volta sono i Bulgari a visitare la sede della Canottieri Limite che si allena in un tratto di Arno tortuoso e non ha a disposizione il bacino remiero della Hebros, ma sicuramente può raccontare la grande storia del canottaggio nazionale che nasce proprio a Limite nel 1861. Il signor Popov e sua moglie hanno potuto visitare il Museo Remiero di proprietà della Canottieri Limite e seguire con entusiasmo Tito Paroli che nello spiegare tutto quello che è possibile trovare dentro il museo riesce sempre a trasmettere qualcosa in più, lui che ha lavorato in cantiere e ha vissuto parte della storia della canottieri, sa raccontare in maniera più elementare, ma molto più coinvolgente di uno storico. Dopo la visita del Museo e della bella vasca a otto posti voga costruita nel 1985 non poteva mancare il pranzo, dove la rappresentativa bulgara era in compagnia del Presidente avv.Filippo Busoni, del sgretario Sergio Sostegni, degli allenatori Renzo e Matteo Borsini e del Team Manager Enrico Cecchi della Limite. Durante il pranzo Popov ha consegnato all'avv Busoni un quadro dove viene rappresentato l'anfiteatro romano di Plovdiv ringraziandolo dell'accoglienza. Dopo pranzo e prima dei saluti la visita di Vinci con il museo e la casa natale di Leonardo. Con la promessa di mantenere i contatti e di proseguire con gli incontri reciproci si è conclusa la giornata dove si è rafforzato il legame di gemellaggio instaurato lo scorso anno.