LA CANOTTIERI PUNTA A VALORIZZARE IL PROPRIO CENTRO ESPOSITIVO.
Costituito il Comitato per la valorizzazione e lo sviluppo del Centro Espositivo della Cantieristica e del Canottaggio

Si è costituito a Limite sull’Arno un “Comitato per la valorizzazione e lo sviluppo del Centro Espositivo della Cantieristica e del Canottaggio-Museo”, voluto fortemente e creato dalla Canottieri Limite, che ha intenzione di migliorare e sviluppare la fruibilità e l’immagine del museo che contiene al suo interno cimeli, informazioni, modellini di un mondo, quello della cantieristica e del canottaggio, che ha fatto la storia e la fortuna di Limite sull’Arno per secoli, fino alle soglie del nuovo millennio. La società, che ha da poco eletto il nuovo Consiglio e confermato Filippo Busoni alla presidenza, ha nominato un gruppo formato da persone con diverse professionalità, storie, percorsi, tutti accomunati, in ogni caso, dalla passione per la propria comunità e la storia di un paese, Limite, che ha dato origine alla nautica da diporto italiana, nel 1900, ha esportato le proprie competenze sulla costa toscana e in varie parti d’Italia e del mondo, ha dato origine al canottaggio italiano con la fondazione della società Canottieri Limite, nel 1861. Questa la composizione del nuovo Comitato: -Flavio Bini -Lorenzo Pucci -Edoardo Antonini -Marzio Cresci -Elia Salani -Alessandro Alderighi -Fernando Montesoro Marzio Cresci sarà il coordinatore del progetto di sviluppo dell’attività museale, forte dell’esperienza e competenza accumulata in anni di lavoro al Museo Archeologico di Montelupo F.no e in altri luoghi. Nel solco del motto augurale redatto nel 1924 da Gabriele D’Annunzio in persona, (“Ai canottieri di Limite senza limiti prospero motu”), il Comitato, che da un punto di vista formale risulta essere un’emanazione del club remiero biancoazzurro, agirà assieme all’Amministrazione Comunale, ai livelli istituzionali superiori e alle associazioni di Capraia e Limite per costruire un percorso di valorizzazione di un passato che odora di capacità artigianale, lavoro, creatività, intuizione, fatica. Il prossimo 3 luglio, nel corso della prossima riunione, saranno ufficializzate le cariche all’interno del Comitato.