ARCHIVIO

Cerca:
Archivio

Configurazione Paginazione
SVANISCE IL SOGNO AZZURRO DI GRETA REALI
Svanisce il sogno azzurro di Greta Reali per gli Europei di Belgrado. L'atleta della Canottieri Limite aspettava solo l'utimo raduno che poi l'avrebbe portata direttamente in Serbia, ma purtroppo per Greta e per tutti gli azzurrini Junior c'è stato lo stop da parte della Federazione. Il Presidente Giuseppe Abbagnale, dopo essersi consultato con i vertici federali e dopo gli approfondimenti con il Ministero degli Esteri, ha deciso di non far partecipare la Nazionale Junior all’Europeo di categoria in programma a Belgrado (Serbia) fine settembre. Nel DPCM in vigore per gli spostamenti da e per l’estero vengono indicati i Paesi per i quali l’Italia pone limitazioni e fra questi paesi presenti nell’elenco F è inserita la Serbia, nello specifico uno dei nodi cruciali oltre al rischio contagio è la quarantena obbligatoria al rientro in Italia. Queste le parole del Presidente Abbagnale nel comunicato: “Non posso autorizzare una missione che non fa stare tutti tranquilli, presidenti e allenatori di società, genitori degli atleti e delle atlete, staff tecnico federale. Mi duole prendere atto che l’infezione da Covid-19 è particolarmente importante nel Paese ospitante gli Europei, come mi è stato sottolineato durante i contatti avuti con la Farnesina, per cui l’Italia del canottaggio non sarà presente a questa edizione. Comprendo anche il rammarico delle ragazze e dei ragazzi, ma ho temporeggiato fino ad oggi proprio per tentare tutto il possibile per consentire loro la partecipazione a questo evento internazionale. Informo, infine, che stiamo affrontando un evento, già in fase di valutazione da parte del Direttore Tecnico, che coinvolgerà nelle prossime settimane, in Italia, l'intero mondo giovanile”. La Reali, carrello numero due del quattro con azzurro, oltretutto stava facendo segnare delle buone prestazioni che facevano ben sperare in un ottimo risultato all'Europeo. Tutta la Canottieri Limite è dispiaciuta per la mancata esperienza in azzurro di Greta, ma soprattutto il tecnico Renzo Borsini ci tiene ad incoraggiare la propria atleta alla ricerca della prossima occasione.

IL QUATTRO CON MASTER CAMPIONE ITALIANO
La Canottieri Limite è tricolore nel quattro con Master e riparte alla grande nella prima gara dopo lo stop Covid. Limite è presente alla prima gara che riporta il canottaggio italiano sui campi di regata dopo lo stop dovuto alla pandemia e onora ancora i colori bianco celesti con un oro nel quattro con e un bronzo nel singolo. A Ravenna sul bacino della Standiana non si raggiungono i numeri delle scorse edizioni, ma sono oltre 400 gli atleti che si sono sfidati per la conquista dei tricolori 2020. I canottieri master della Limite accompagnati da Saverio Cecchi, dirigente della gloriosa Società limitese oltre a ricoprire l'importante carica di Presidente UCINA non perdono un colpo e vanno oltre le aspettative. Stravince il quattro con Master E di Michele Toscani, Giovanni Guidi, Mario Pozzolini ed Enrico Cecchi con al timone Alessandro Cecchi che si presenta sulle boe rosse degli ultimi 250mt con un netto vantaggio, chiudendo la gara con largo margine. Prestigiosa la medaglia di bronzo di Volfango Paolucci in una finale del singolo Master E combattuta fin dalle prime battute della gara. La Canottieri Limite MAC Autoadesivi - Banca Cambiano 1884 - Paci Paolo Siderurgica si dimostra ancora una volta inarrestabile anche davanti alle difficoltà di una pandemia mondiale grazie anche ai preziosi sponsor. La nostra atleta Greta Reali è stata convocata per la partecipazione agli Europei Junior, ma in questo anno particolare con i problemi dovuti alla pandemia, attendiamo da decisione degli organi federali per quanto riguarda la partecipazione dell'Italia in quanto forse è prevista la quarantena per gli azzurri che dopo la gare rientrano in Italia. Speriamo fiduciosi che non si spezzi il sogno azzurro di Greta.

TOP << [ 1 2 3 4 5 ] >> END



INDIETRO