ARCHIVIO

Cerca:
Archivio

Configurazione Paginazione
OTTIMI RISULTATI A GENOVA
Bene la Canottieri Limite MAC Autoadesivi - Banca Cambiano 1884 - Paci Paolo Siderurgica nella gara che proietta gli equipaggi alle gare più importanti di fine stagione. Ottimi risultati a Genova nella gara regionale aperta a Toscana e Emilia Romagna. Brilla il primo posto del 4 senza ragazzi Cannalire Valerio, Orsi Leonardo, Rabatti Ernesto e Santini Samuele che hanno avuto buone sensazioni anche in prospettiva dei prossimi Campionati Italiani. Benissimo anche il 2 senza ragazze di Greta Reali e Martina Fusco, equipaggio messo su in pochi giorni dai tecnici limitesi che vince con largo margine. Da applausi il doppio allievi C di Nencini Tommaso e Del Rosso Nicolo che all'esordio vincono subito, quindi prima gara e prima medaglia d'oro per i giovani canottieri. Bene anche il doppio ragazze di Eleonora Bedogni e Ginevra Marconcini che sono seconde conducendo una buona gara. Di nuovo i giovani in evidenza con il 4 di coppia cadetti di Gaini Giorgio, Rimoli Matteo, Morelli Dario, Palliola Fabiano che si prendono la medaglia d'argento. Secondo il 4 di coppia ragazzi di Orsi Leonardo, Santini Samuele, Ramazzotti Samuele e Biondi Dario che poi si prende anche il bronzo in singolo. Il 4 di coppia cadetti Busoni Edoardo, Ferraro Amedeo, Leoni Lorenzo, Agatiello Pablo hanno un po di problemi di assetto e giungono quarti, comunque bravi con Leoni e Agatiello alla prima gara. Non riesce a centrare il podio Bonaffini Lorenzo che giunge quarto nel singolo junior. Il 2 senza ragazzi di Carboncini Lorenzo e Giglioli Alessandro quinto.

VOGALONGA 2018
Anche quest'anno la Canottieri Limite, MAC Autoadesivi - Banca Cambiano 1884 - Paci Paolo Siderurgica, rinnova il supporto ai vogatori veneziani nella protesta contro il moto ondoso provocato delle barche a motore. Vogatori da tutto il mondo per un totale di circa 2000 imbarcazioni e oltre 8000 atleti, affrontano la maratona del remo ammirando la bellezza della laguna con il raduno in Bacino S.Marco, dove al via gli equipaggi aggirano l’isola di Sant’Elena e passando da Sant’Erasmo raggiungono Burano. Lasciando i colori di Burano e costeggiando l'isola di Mazzorbo si sono diretti verso Murano. Giunti a Venezia gli equipaggi passando per il canale di Cannaregio, sfilano nel Canal Grande per poi tornare di nuovo di fronte a San Marco e in questo giorno dove il silenzio viene rotto solo dai colpi di remi, arrivano gli applausi dalle migliaia di persone che attendono il passaggio delle imbarcazioni. In una Venezia emozionante è grande l'orgoglio del sodalizio Bianco Celeste nel dire noi c'eravamo. Negli ultimi anni grazie anche all'instancabile coordinatore del gruppo Toscani Francesco la partecipazione alla manifestazione è sempre molto nutrita. In trenta tra vogatori e turisti partono da Limite schierando l'otto jole San Lorenzo, il quattro jole Barbara e il due jole Chiuro. E' Toscani Francesco a gestire il timone dell'otto con al capovoga Fabio Beconcini, ormai guida storica dell'ammiraglia a Venezia, numero due Luciano Mori che colleziona la sua settima esperienza di fila alla Vogalonga, numero tre Enrico Cecchi, allenatissimo Master campione italiano 2016 e 2017, numero quattro l'instancabile Riccardo Polverosi poi la barca passa al femminile con le meravigliose Roberta Vezzosi, Antonella Terreni, Raffaella Coppola e Paola Campinoti. Al timone del quattro jole Silvano Cinelli, alla sua prima esperienza, riesce anche in questa giornata di vento a gestire bene il suo equipaggio con ai primi due carrelli e alla loro prima Vogalonga i due ex atleti della Limite Jacopo Cinelli e Alessio Ricciardi, al numero tre la garanzia di una bravissima Maria Chiara Morana e al numero quattro a controllare l'equipaggio la grande esperienza di Lorenzo Pucci. Il due jole con al timone Alessandro Cecchi, di poche parole, ma di una precisione impressionante, era composto da Michele Toscani e Luca Cecchi, reduci da un bell'inizio di stagione con le due vittorie in Coppa Italia sulla velocissima barca dell'otto che salgono all'opposto sulla barca più pesante e lenta della voga all'inglese. Toscani e Cecchi quindi mantengono la promessa fatta lo scorso Ottobre quando unscirono per la prima volta in due jole e giurarono di farci la Vogalonga. Degna di nota la rinuncia al posto da timoniere del Prof Maurizio Billeri che un po per i problemi alla schiena, ma soprattutto per la grande stima dimostrata nei confronti di Toscani Francesco preferisce cedere il posto e fare da logistica al gruppo.

TOP << [ 1 2 3 4 5 ] >> END



INDIETRO